SPEDIZIONE GRATUITA PER TUTTI GLI ORDINI SUPERIORI A 69,99€

media

Argento colloidale: a cosa serve, proprietà e benefici

13/04/2021

Argento colloidale: a cosa serve, proprietà e benefici

L'argento colloidale è un composto liquido caratterizzato dalla presenza di minuscole particelle di argento sospese in acqua depurata, che vanta proprietà antibatteriche, antivirali e antifungine.

In passato, prima della scoperta degli antibiotici, l'argento colloidale era adoperato nel trattamento delle infezioni, tramite l’applicazione esterna e la somministrazione interna.

In base alla concentrazione delle particelle nel prodotto che si utilizza, l’argento colloidale può avere diverse colorazioni, dal trasparente a un colore più scuro. È inodore, atossico e insapore, anche se a volte si potrebbe sentire un leggero retrogusto metallico. 

Proprietà

L'argento colloidale è efficace per trattare disturbi relativi a infezioni di natura batterica, virale o fungina. Gli studi e le ricerche effettuate ne hanno evidenziato l’efficacia nel prevenire e/o trattare malattie come:

  • Disturbi da raffreddamento e influenze, soprattutto contro infezioni afferenti ai bronchi e alle basse vie aeree.
  • Infezioni del seno.
  • Mal gola di tipo infettivo.
  • Disturbi gengivali.
  • Infezioni oculari e dell’orecchio.

Importanti benefici si ottengono nella cura delle infiammazioni delle vie respiratorie tramite il drenaggio e la disinfezione dei seni paranasali, come è consigliabile fare in caso di sinusite. L’Argento colloidale è risultato utile anche per trattare la candida, grazie alle sue proprietà antifungine. 

Effetti collaterali dell’argento colloidale

È molto delicato e innocuo quando viene applicato sulla cute e può essere utilizzato persino a diretto contatto con gli occhi, in quanto non brucia e non provoca alcun tipo di irritazione.

L'assunzione di argento colloidale per tempi prolungati, e soprattutto se assunto in alte dosi, può causare un accumulo del metallo all'interno dei tessuti e degli organi. In questi casi, se non se ne sospende l’assunzione, i livelli del metallo tenderanno ad aumentare, con probabile comparsa di una colorazione grigio-bluastra della pelle, condizione nota come argiria, che può presentarsi sia in forma localizzata che in forma generalizzata. 

 

Se desideri approfondire l’argomento oppure porre semplicemente qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.

Commenti: 0
Nessun commento
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non può essere pubblicato. I campi richiesti sono indicato con *