SPEDIZIONE GRATUITA PER TUTTI GLI ORDINI SUPERIORI A 69,99€

media

Gravidanza: ecco 10 fattori che influenzano le possibilità di concepimento nella donna.

09/09/2020

Per una donna, spesso, pianificare una gravidanza significa prenere in considerazione le proprie condizioni di salute e i fattori che influenzano la fertilità.

Su questo punto ci fermiamo un attimo e ci teniamo a sottolineare un aspetto da subito: se non riuscite a concepire un figlio, consultate un medico e controllate la fertilità di entrambi, uomo e donna, non buttatevi subito giù pensando che siate voi il problema.

Avere un bambino deve essere una gioia, non necessariamente un obiettivo che porta stress: a volte, per motivi che non dipendono da noi, si può avere difficoltà a concepire un figlio, mentre altre volte sono i fattori legati allo stile di vita, a ridurre le possibilità di restare incinta.

Fertilità: da cosa dipende

I principali fattori che vanno a definire la salute della donna, in termini di fertilità, sono:

  • L’età: la soglia considerata lo spartiacque della fertilità femminile sono i 35 anni, oltre i quali le probabilità di rimanere incinta di abbassano, per poi subire un ulteriore calo oltre i 40.
  • La salute: disturbi ovulatori, disturbi che affliggono l’ovulazione e che influenzano il funzionamento del normale ciclo mestruale. Ne sono esempio la sindrome dell’ovaio policistico, tra le più comuni cause di infertilità, o l’iperprolattinemia, l’ipertiroidismo e l’ipotiroidismo. Anche condizioni benigne, come l’endometriosi o la presenza di fibromi uterini, possono essere causa di infertilità.
  • Sovrappeso e obesità sono un altro importante aspetto della salute preconcezionale di una donna che ha effetti negativi sulla fertilità, sugli esiti della gravidanza e sul corretto sviluppo neonatale: essi possono portare a squilibri ormonali che causano disturbi nell’ovulazione e riducono la fertilità.
  • Il fumo nuoce alla salute e alla fertilità. I fumatori hanno più probabilità di essere sterili. Le donne che fumano, inoltre, raggiungono molto prima la menopausa.
  • Alcol: diverse ricerche e studi hanno mostrato che esiste una relazione tra la possibilità di concepire e la quantità di alcol consumato.
  • Alimentazione: non dovrebbero mai mancare i cibi ricchi di Omega 3, di cui sono una buona fonte la frutta secca e il pesce azzurro. Essi hanno alcuni effetti simili agli ormoni che si esercitano su sistema nervoso centrale, retina e gonadi (ovaie).
  • Caffè: diverse ricerche hanno dimostrato che le donne che già hanno problemi nel concepimento che bevono più di quattro caffè al giorno riducono circa del 26% le loro probabilità di concepire un bambino. In ogni caso, è sempre meglio non esagerare con la caffeina.
  • Sesso: è più probabile che una donna rimanga incinta se fa sesso un giorno o due dopo l'ovulazione, la quale avviene più o meno due settimane dopo il primo giorno del ciclo. L'ideale sarebbe dunque fare molto sesso in questo periodo del mese.
  • Stress: provare a rimanere incinta in maniera continua, senza i risultati sperati, può diventare stressante e peggiorare la situazione. Le donne vittime di stress sono meno fertili durante l'ovulazione. I risultati di questo studio hanno anche dimostrato che certe tecniche di rilassamento, com lo yoga e la meditazione, possono aiutare.
  • Consulto medico: è sempre una buona pratica consultare il medico per fare un controllo generale e chiedere chiarimenti e consigli senza aver paura: riceverete le risposte a tutte le domande e consigli utili per rimanere incinta più velocemente.

Se hai qualche dubbio oppure vuoi semplicemente approfondire l’argomento, contattaci. Il nostro team di professionisti è a tua totale disposizione.

Commenti: 0
Nessun commento
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non può essere pubblicato. I campi richiesti sono indicato con *